Wednesday, May 4, 2016

'Mamma come sei bella'
 
Devo confessare di essere veramente stanca. Aver avuto 4 figli in soli 5 anni, mi ha veramente messo alla prova. Ho una carenza di sonno che non recupererò mai più (nemmeno dopo morta), un guardaroba al limite della vergogna e mi ritengo fortunata se riesco a infilarmi sotto la doccia a giorni alterni.
 
Quattro bimbi, che urlano, fanno capricci, non ascoltano, mettono sottosopra la casa e fanno scappare la pazienza ai Santi.
Eppure...la mia casa è piena di gioia, di felicità e di amore. In quattro anni ho ricevuto molto di più di quello che avrei potuto anche soltanto immaginare.
 
Domenica sarà la Festa della Mamma. Il regalo più bello è sentire i miei bimbi più grandi che canticchiano la canzone che stanno imparando all'asilo 'come sorpresa per la mamma'.
E poi oggi Giovanni mi ha fatto scendere una lacrimuccia. All'uscita da scuola, io sgarrupata come al mio solito, trafelata e con delle occhiaie fin sotto il mento. Lui mi guarda e  mi dice: 'Mamma come sei bella'. Anche se ero la brutta copia in bianco e nero di Cenerentola nei suoi giorni peggiori, mio figlio ha visto in me la sua mamma, non importa se con i capelli da lavare e le unghie mangiucchiate, se era in tuta (con tanto di macchie da sugo). 

Che grande regalo per la Festa della Mamma!

E allora facciamoceli questi auguri, a noi mamme: a quelle che barcollano fra cambi di pannolini e mancanza di sonno, e le madri più mature, che imparano a lasciare andare i loro cuccioli. Alle mamme casalinghe e quelle che devono incastrare lavoro e famiglia, , quelle single e quelle sposate. Auguri a tutte noi! Teniamo duro, alla fine POSSIAMO SOLO FARE DEL NOSTRO MEGLIO, dire ai nostri bimbi ogni giorno che li amiamo e pregare per loro.

Che sia una splendida festa della Mamma per tutte!


 

Wednesday, March 30, 2016

Vino e gravidanza vanno d'accordo?
 
Sono in attesa del mio quarto figlio e come tutte le mamme devo fare i conti con le limitazioni e proibizioni del caso: via tutti gli insaccati freschi, verdura e frutta cruda non sbucciata, pesce crudo, formaggi non pastorizzati, ridurre caffè, niente mayonese fatta in casa, vietato scambiarsi baci bavosi con gli altri figli e potrei andare avanti ancora. Calcolando che ho il pancione da  5 anni di fila, è una vita di privazioni!
Ma almeno sul vino la mia ginecologa è sempre stata morbida. Almeno fino a qualche settimane fa quando mi ha fatto notare che l'alcol passa attraverso la placenta e arriva al bambino. A questo punto sono andata in crisi. Toglietemi tutto ma non un bicchiere di vino con gli amici!
Eppure cercare letteratura su internet è (come spesso succede) deleterio: il terrore ti assale: si parla di sindrome feto-alcolica che comprende da difetti congeniti fisici e limitato accrescimento fino a difficoltà nell'apprendimento del bambino già in età prescolare.
Per fortuna non rientro nella categoria di donne che abusa di alcol, ma resta il fatto che è sconsigliato superare le 2 unità di alcol quotidiane. Insomma, questo vale per tutti non solo per le gravide, quindi il consiglio è come sempre: bere meno e bere meglio!

Thursday, March 10, 2016


 PARMIGIANA LIGHT
 
 
Eccomi a produrre come ogni pausa pranzo, la cena per la mia famiglia. Da quando il marito si è messo a dieta devo escogitare il metodo per mettere tutti d'accordo e non fare 3 menù diversi.
Quindi oggi ho deciso di preparare una parmigiana di melanzane poco calorica. Ecco di seguito la mia ricetta.
 
Occorrente per 4 persone:
2 melanzane grosse
Sale fino
Mozzarella da Pizza (tipo pasta filata) 250 gr
Una cipolla
Passata di pomodoro 500 gr
 
 
 
Come l'ho fatta:
 
Per prima cosa ho tagliato a rondelle sottili le melanzane e le ho messe a scolare cosparse di sale fino dentro ad un colapasta per circa un'ora. Poi le ho grigliate sulla piastra. Nel frattempo ho preparato un soffritto di cipolle e ho poi aggiunto la passata di pomodoro, salandola q.b. Ho tritato la mozzarella molto fine. Infine ho assemblato in una teglia da forno, facendo degli strati di melanzane, sugo e mozzarella. Prima di cena ho infornato tutto in forno ventilato con opzione grill a 180° C per 25 minuti. Vi assicuro che la teglia è stata spazzolata in meno di 15 minuti!
 
 

Friday, March 4, 2016

Metti un pomeriggio alla Radio!
 
 
 
E fu così che un giorno ricevetti un invito a partecipare ad un programma radiofonico a Torino
 
Che emozione ragazzi! Arriva questa mail da Radio M**bun e dico: perché no?
Così Lunedì 29 marzo, insieme a Maja, mi incammino verso Torino. E scopriamo che questa Radio ha sede all'interno di un ristorante. Che bello! Sembra una specie di fast food come la Burgheria Italiana ma più grande e colorato...ma la cosa più divertente sono le scritte in Piemontese. Pierpaolo Bonante che conduce il programma #1001storie, ci spiega che un giorno si incontrarono 3 signori, appassionati del loro lavoro, del buon cibo e della qualità. Fu così che nacque l'idea di un ristorante dove si potevano mangiare hamburger e panini di qualità con carne 100% piemontese allevata con criteri attenti alla massima qualità. Il ristorante all'inizio di chiamava Macbun (solo buono per chi non sa il dialetto piemontese) ma Mc Donald gli fa causa e vince.
 Quindi da allora si chiama M**Bun e si trova dietro Via Lagrande con una grossa mucca rossa all'esterno del locale e una bellissima sala giochi per i bambini all'interno.
 
Insomma: facciamo la nostra intervista, parlando del nostro percorso sul vino di qualità e sulla produzione sostenibile e poi ci premiano con una birra (ma che buona!) e delle polpettine (ma che buone!).
 
 
 
 
 
Volete sentire cosa abbiamo detto: ecco il link!
 


Friday, February 26, 2016

Il nostro nuovo Blog



 
 
Buon giorno a tutti!
 
Finalmente presentiamo il nuovo Blog di Cantina Josetta Saffirio.
L'idea di scrivere è nata per poter comunicare un po' il dietro le quinte dell'Azienda: cosa facciamo, chi siamo ma anche i retroscena e la quotidianità del nostro lavoro.

Nel nostro blog vorremmo darvi un po' di notizie non solo dell'azienda. Io, Sara, sono una mamma e da quando sono nati i miei bimbi ho sempre più approfondito le tematiche della sostenibilità, non solo per quanto riguarda le buone pratiche agricole e lavorative ma soprattutto i temi legati alla famiglia e all'alimentazione.

Per questo poteremo ricette o temi legati alle buone pratiche della decrescita, del cibo sostenibile, dell'alimentazione sana e ovviamente del buon vino!